Dino

Il suo papà si chiamava Giorgio. Aveva un carattere non facile si era allontanato dalla famiglia. Viveva solo con i suoi cani. Tutti animali salvati. Giorgio si è ammalato. Per non lasciare solo i cani non si è voluto curare. È stato trovato morto in casa. I vicini che lo aiutavano si limitavano a lasciargli una busta con la spesa attaccata al cancello perché lui non si lasciava vedere.
Dopo 2 giorni di silenzio si sono allarmati ed hanno chiamato i carabinieri che hanno rintracciato il figlio e sono entrati. Era una casa evidentemente non curata e più pulita da molto tempo. Lui giaceva morto nel letto con i due cani più piccoli che lo vegliavano. Dino era chiuso in un’altra stanza e lo è stato per 4 gg. Gli passavano cibo attraverso le sbarre. Perché i figli non lo sapevano gestire. Poi si è fatto avanti un vicino che conosceva i cani e quindi li ha fatti uscire. DINO è timido ma socievole. Sterilizzato e microchippato. Ha circa 4 anni. Oggi al rifugio ha trovato una sua dimensione: si avvicina, scodinzola, si fa accarezzare ma resta ancora timido.